Note legali, Privacy e Cookie Law   |   Mappa del sito   |   Contatti
Notizie
 

Vision ha presentato la sua inchiesta sui costi della politica a Bertinoro la scorsa settimana. I numeri della nostra inchiesta su un articolo de La Stampa del 30 gennaio.

 

Il 20 e 21 gennaio Vision era a Bertinoro per Montiamoci la Testa, giunto alla sua terza edizione. Le idee presentate nei gruppi di lavoro sono raccolte nella newsletter Vision di gennaio.

 

La newsletter di dicembre raccoglie i principali progetti del 2011 (Università, Big Society, Riforme del fisco e delle pensioni, Vedrò, Montiamoci la Testa). Inoltre si delinano le ambizioni di Vision per il 2012 e si commnetano i più importanti avvenimenti dell'anno.

 

La prima Convention di Vision si terrà ad Assisi il 3-4 dicembre. Ad ospitare i Visionari sarà l'agriturismo Le Mandrie di San Paolo, struttura situata sui colli che dominano Assisi. Il programma è disponibile in questa pagina. Per maggiori informazioni scrivete a gianfilippo.emma@vision-forum.org

 

 

Disponibile la newsletter di ottobre su finanziaria, pensioni e Big Society. La crisi finanziaria che - nell'interpretazione di Vision - è molto di più di un problema di contabilità pubblica. perchè rende urgente la questione di un ripensamento radicale del ruolo dello Stato nell'economia e nella società italiana e occidentale. Rispetto ad una sfida così radicale, appare esserci un vuoto di proposta politica e di dibattito pubblico. A questi problemi sono collegati i progetti di Vision su Big Society, fisco e pensioni.

 

"Non è un paese per giovani. E nemmeno per vecchi" - Paper di Vision con alcune idee per una efficace riforma delle pensioni

 

"Pagare tutti per pagare meno" - 6 idee per una riforma del fisco. 

 

Nell'ultimo numero della newsletter Vision gli autori si interrogano sulla validità delle categorie "destra" e "sinistra"

 

Pubblicato il paper "Vision Sustainability Index", presentato lo scorso 3 giugno al Festival della Felicità di Pesaro e Urbino, durante l'incontro-dibattito "Etica, Imprese e Felicità".

 
Il 13 Maggio Vision era alla British School di Roma per la conferenza “The end of the Leviathan and the rise of the Big Society” (agenda e foto). Un confronto Italia-Gran Bretagna sulle strategie per implementare la Big Society, alla presenza di importanti centri think tank (Fabian Society, Demos, ResPublica) e rappresentanti del mondo politico italiano. Nella pagina del progetto sono disponibili tutti i materiali relativi alla conferenza.
 
Il 14 aprile Vision era a Perugia, per la quinta conferenza annuale sul futuro delle università. L’iniziativa era inserita nell’ambito del Festival Internazionale del Giornalismo e si è svolta presso l’Università per Stranieri di Perugia. Nella pagina del progetto sono disponibili le foto, il paper di Vision, la rassegna stampa, le presentazioni dei relatori.
 
Durante la conferenza di Perugia, Vision ha presentato alla stampa italiana la prima classifica delle università italiane più internazionali. Il confronto è stato effettuato sulla base di 7 indicatori, che hanno permesso a Vision di soppesare le performance degli atenei in chiave di internazionalizzazione.
 

La seconda edizione dell’iniziativa Montiamoci la Testa si è svolta a Caserta, nei locali della Scuola Superiore di Pubblica Amministrazione (foto e video). Tre gruppi di lavoro - formati da parlamentari, giornalisti giovani professionisti, imprenditori, docenti e ricercatori – si sono confrontati su alcune idee in grado di scuotere il dibattito politico in Italia. Due giorni di confronto che hanno partorito 6 proposte interessanti.

 

Vision era a Napoli (il 17 marzo) per festeggiare il 150° compleanno d'Italia, con l'iniziativa "Cambiare per sopravvivere" (agenda e foto). Durante la conferenza Vision ha presentato il paper "Italia 150 anni dopo: the Old Lady Syndrome e strategie per uscire dal declino".

 
Pubblicata l’ultima newsletter VISION del 2010. Tra i temi di questo numero: l’iniziativa Montiamoci la testa e le proposte dei partecipanti; la Big Society, progetto in cantiere per il 2011; l’editoriale sulla riforma Gelmini ed il progetto di Vision sul futuro dell’Università (con l’intervista al Gr1)… infine, il VISION Christmas Party del prossimo 20 Dicembre a Roma. Siete tutti invitati: la location sarà il MyRiver, Via Mantova 1(ore 21,30).
 
Vision ha promosso l’iniziativa “Montiamoci la Testa” (in collaborazione con Rena e l’On. Sandro Gozi) che si è svolta a Bertinoro (FC) il 13 e 14 novembre.
Politici, imprenditori, consulenti, professori e giornalisti a confronto, alla ricerca di proposte per migliorare il Sistema Italia. L’incontro ha alternato momenti di assemblea ai lavori di gruppo su 3 temi vitali per il nostro paese e già affrontati da Vision (dare concretezza al merito, aprire la società italiana, dare senso e forza alla democrazia).
 
Tutti i materiali della conferenza del 18 ottobre sono disponibili nell’ultima newsletter di Vision: la classifica delle università italiane, il paper su Ranking ed internazionalizzazione, la presentazione di Vision e di tutti i relatori internazionali, le foto della conferenza, la rassegna stampa dell’evento e della classifica.
 
Quale futuro per le università? L’ultima newsletter di Vision presenta la conferenza del 18 ottobre a Torino, analizzando i fattori di cambiamento che riteniamo centrali: le classifiche, la valutazione e l’internazionalizzazione degli atenei.
 

Vision sarà a Torino il 18 ottobre, presso il Castello del Valentino, per la conferenza annuale sul Futuro delle Università. All'evento saranno presenti i rappresentanti della Commissione Europea e dell'OCSE, insieme ad importanti personalità accademiche da USA, GB, Cina, Giappone. Già disponibile l'agenda della conferenza.

 
Online l'ultimo numero della newsletter di VIsion sul federalismo e le tendenze separatiste in atto in divesi paesi.
 
Disponibile la newsletter sugli anni '80. Politica, televisione, tecnologia, accessori: un tuffo nel passato per capire cosa eravamo e se si stava meglio di oggi.
 
Facebook ha cambiato le nostre vite. La sua irruzione nel mondo della socialità e delle relazioni personali (e virtuali) viene analizzata da Vision nell'ultima newsletter.
 
Le questioni e le domande sviluppate nel paper di Vision su "Politica ed Economia della Felicità" verranno discusse durante l'evento: "The Pursuit of Happiness", che si terrà il 13 maggio a Villa Wolkonsky, a Roma, organizzato dal British Council e Vision in partnership con l'Ambasciata americana, l'Ambasciata inglese, l'Ambasciata del Canada, Rena, TN2020. Chi fosse interessato al progetto può scrivere a milica.cirovic@vision-forum.org.
 
Il 12 febbraio Vision era a Birmingham per il follow up inglese di "The B factor", ampiamente ripreso dai media italiani. Ecco alcuni frammenti della conferenza.
 
Sabato 20 febbraio Vision è stata intervistata all'interno del programma di Radio 24 "Giovani Talenti", di Sergio Nava. Ecco la puntata.
 
Il 12 febbraio Vision ha partecipato a Birmingham a" Prospects for Italy", tavola rotonda organizzato da Open University e Open Democracy. C'erano, tra gli altri, Bill Emmot e Geoff Andrews. "Le dieci domande all'opposizione" sono il prodotto finale, ampiamente ripreso dalla stampa nazionale. Clicca qui per la rassegna stampa.
 

ll 12 febbraio Vision parteciperà a Birmingham al follow up inglese di "The B factor", organizzato dalla Open University e in collaborazione con OpenDemocracy.

 
Nella sede romana di Vision, alle 19.00, brainstorming sul nuovo progetto "Politica ed Economia della Felicità". Prenotazioni tramite mail (info@vision-forum.org)
 
Firme d'eccezione sull'ultimo numero dell'e-magazine di Vision, dedicato al "fattore B". L'analisi di Vision parte da una constatazione sui politici più citati dai media internazionali.
 
Negli ultimi giorni l’ennesima contrapposizione sul sistema Radiotelevisivo italiano: “libertà di informazione” da una parte (con la manifestazione di Roma) e “imparzialità dell’informazione” (con la campagna di Libero e Il Giornale) dall’altra. Il motivo dello scontro è sempre la distribuzione dell’informazione tra prodotti politici.
Vision affronta la questione della Rai da una prospettiva diversa, concentrandosi sulla natura di servizio pubblico.
 
Il risultato del referendum in Irlanda è l’occasione per rinnovare le domande sul futuro dell’Europa, ma anche sul senso stesso di questo progetto. Vision lancia un primo, semplice ma sorprendente dato sul rapporto tra soldi elargiti dall’Europa ai Paese e “slancio” dei Paesi verso l’Europa stessa.
 
Nel mercato globale dell'innovazione, il futuro delle università italiane ed europee è strettamente connesso alla loro capacità di internazionalizzarsi. Vision ha affrontato la questione nella sua terza conferenza annuale sulle università, svoltasi il 20 Aprile ed organizzata insieme a Nova, Air e ISSNAF. Nel corso dell'incontro sono state presentate le ultime inedite classifiche dell'OECD e del Lisbon Council. Agenda.
Le proposte discusse hanno preso spunto dal paper di Vision. Sono benvenute ulteriori proposte, riflessioni e opinioni sui temi della conferenza, che potete farci pervenire attraverso la nostra email university@vision-forum.org
 
Nel mercato globale per l’innovazione, il futuro delle università italiane ed europee e strettamente connesso alla loro capacità di internazionalizzarsi Vision affronta la questione nel corso della conferenza annuale sulle università, del 20 Aprile alla Camera dei Deputati organizzata insieme a Nova, Air e ISSNAF. Nel corso dell'incontro verranno presentate le ultime classifiche inedite dell’ OECD e del Lisbon Council. Agenda   
Le proposte che verranno discusse partono dal paper della Conferenza dello scorso anno, dalle idee rispetto alle quali chiediamo una vostra opinione o da quelle che vorrete suggerirci attraverso university@vision-forum.org.    
La partecipazione alla Conferenza va confermata entro il 16 Aprile attraverso university@vision-forum.org
 
Vision lancia “Kyoto of The Cities” (Agenda), un progetto con l’obiettivo di esplorare la possibilità di coinvolgere le principali città in un accordo internazionale che tratta di ambiente – tra gli obiettivi connessi vi è la ricerca di strategie per la riduzioni delle emissioni di CO2 in materia di costruzioni edilizie, rifiuti urbani e trasporti. L’iniziativa vede il contributo di esperti da McKinsey & Co, London School of Economics, Università Bocconi di Milano e Demos, think-tank leader nel Regno Unito. I risultati del progetto saranno presentati nel corso di una conferenza che si svolgerà a Napoli dal 26 al 28 Marzo 2009. Chiunque sia interessato al progetto o alla conferenza può scrivere a kyotoofthecities@vision-forum.org . E’inoltre possibile visionare il paper del progetto, trattato dettagliatamente nell’ articolo “Per una Kyoto delle città” sul numero di Dicembre 2008 di Reset Magazine.
 

Da “Kyoto of the nations” a “Kyoto of the cities”. Il paper che Vision propone sottolinea un approccio del tutto diverso alla questione ambientale e dei cambiamenti climatici. La proposta di Vision indica le città come possibili nuove protagoniste di processi di governo globale e come opportunità per raggiungere individui e famiglie. Alla proposta di Vision sul tema del Climate Change sarà dedicato un inserto all'interno della rivista Reset, che uscirà il prossimo Ottobre.

 

Il virus della paura dilaga ancora. Ma esiste sul serio un’emergenza sicurezza? Ed in che misura essa è collegata alla immigrazione? Risposte politiche che non partano da una riflessione su queste domane, rischiano di produrre effetti collaterali negativi e, persino, di peggiorare le percezioni dei cittadini. Il progetto di Vision è appena cominciato e sarà una delle più importanti iniziative dei prossimi mesi.

 

Italy 2008: Making sense of Italy’s next general political election 
Primo aprile, Londra. E’ previsto per oggi il tanto atteso dibattito sulle imminenti elezioni politiche italiane organizzato da Vision, con la più prestigiosa think tank inglese Demos e The Economist.
Argomento del giorno: a cosa hanno portato gli ultimi 15 anni di politica italiana? Sta davvero cambiando qualcosa in Italia? Può realmente diventare l’Italia un paese “normale”? 

 
Una bozza dell’attuale progetto di Vision “The beautiful Game?” è adesso disponibile online. Il progetto è il seguito del concept paper rilasciato a maggio 2006, “Lo sport più bello del mondo”. Al momento, la posizione del documento sottolinea il problema più importante che Lega Calcio Serie A, la maggiore divisione professionale di calcio italiana, sta attualmente affrontando. Vision – in collaborazione con l’Università Bocconi – terrà un seminario a giugno, al fine di comprendere meglio i possibili suggerimenti che potrebbero aiutare a gestire la situazione del Football Italiano. Una bozza del position paper può essere trovata online. Controllare frequentemente per ottenere le bozze aggiornate.
 

Il 18 gennaio è ormai vicino. Le quattro proposte progettuali di riforma del sistema universitario italiano elaborate da Vision saranno presentate ed ampiamente approfondite nel corso della conferenza che si terrà alla Camera dei Deputati. La conferenza sarà inoltre l’occasione per consentire un confronto concreto con alcuni dei protagonisti del mondo dell’università e delle imprese e con le cariche istituzionali. Le Università Italiane ed Europee nel mercato globale dell’innovazione: i quattro cantieri progettuali è il titolo dell’incontro. E’ possibile consultare il programma dell’evento completo dell’elenco dei relatori.

 

Il 10 dicembre a Bali Vision partecipa alla proposta sulla "Kyoto delle città" con il contributo su "Energy, climate change and democracy: The future is now" e Il 17 dicembre a Milano Vision presenta il paper su sicurezza e media.

 

Il 15 dicembre a Torino si svolgerà la Vision Christamas Reunion. Il paper che introduce l'incontro sintatizza la sfida del 2008 nel titolo "Da Think Tank a Think and do Thank"

 
Il 18 Gennaio 2008 Vision organizza presso la Camera dei Deputati, Sala del Cenacolo, la conferenza su “Le Università italiane ed europee nel mercato globale dell’innovazione – Un anno dopo”. L’obiettivo è quello di approfondire l’operatività di quattro progetti specifici di cambiamento del sistema universitario italiano identificate come priorità delle dieci proposte già presentate da Vision nello scorso gennaio.
 
Nonostante le trasformazioni economiche e sociali generate dall’impatto della globalizzazione e della rivoluzione tecnologica, la sensazione principale è che l’Italia sia rimasta ferma a guardare. Da qui nasce la nuova sfida di Vision di avviare una riflessione su alcuni dei punti cruciali dell’agenda politica attraverso il progetto Dieci punti per l’Italia, ovvero dieci possibili azioni per intervenire su temi di forte impatto economico e sociale. Un progetto ambizioso che sarà accompagnato da una collection a tema e da un sondaggio e che presto diventerà una piattaforma da cui sarà possibile lanciare nuovi programmi su cui tutti potranno intervenire sperimentando forme di democrazia diretta.
 
Lo scorso 28 e 29 giugno Vision ha presentato nel corso della conferenza RC47 Globalizzazione, Identità ed Esperienze delle località il progetto dal titolo L'impatto delle tecnologie ICT sull'azione collettiva. Un'analisi sull'evoluzione dei modelli comunicativi e sull'impatto che le tecnologie ICThanno avuto sull'azione collettiva.
 
Il progetto di Vision "Energia e Democrazia: il futuro è già cominciato" non sarà il tradizionale convegno sull'energia. Vision si basa sull'evidenza di una relazione tra il sistema energetico e lo stesso concetto di democrazia per dare vita ad un'analisi originale e proporre le "quattro leve" che ci consentiranno la transizione ad un sistema energetico nuovo, più efficiente, sicuro e democratico. Il seminario si terrà a Roma il 18 maggio alle ore 15.00, nella Sala del Refettorio alla Camera dei Deputati. Per prenotare un posto scrivere a v.sirabella@vision-forum.org.
 
Con l'occasione del cinquantenario del Trattato di Roma, Vision lancia Visions for Europe, il nuovo progetto che darà vita ad un ciclo di seminari internazionali sul tema dell'Europa. Oggi il progetto è inaugurato con una collection di opinioni visionarie. Il position paper è online."
 

Partito il nuovo progetto di Vision sulla possibile fine dei grandi giornali. Online la primissima versione del position paper in progress: "UN MONDO SENZA CARTA. Giornali vs Blog: vecchi e nuovi media a confronto".

 
Il 22 gennaio è quasi arrivato. Il lavoro di Vision sul problema del sistema universitario italiano, e soprattutto l’elaborazione di soluzioni possibili e necessarie, sono giunti al momento di verifica: alla Camera dei Deputati si terrà il seminario che consentirà il confronto concreto con gli “attori” in gioco e con le cariche istituzionali. “Le Università italiane ed europee nel mercato globale dell’Innovazione. Le opzioni per la riforma” è il titolo dell’incontro. È possibile consultare il programma dell’evento completo dell’elenco dei relatori.
 

I primi appuntamenti del 2007: il 22 Gennaio, Vision organizza alla Camera dei Deputati, il seminario “Le Università italiane ed europee nel mercato dell’Innovazione: le opzioni per la riforma”. Il 19 Febbraio 2007, secondo seminario dal titolo “Energia e Democrazia: il futuro è già cominciato”. Visto il limite dei posti, coloro interessati a partecipare, possono iniziare a prenotare un posto scrivendo a: a.quacquarelli@vision-forum.org per il primo seminario e v.sirabella@vision-forum.org per il secondo.

 

Vision presenta l’anteprima del nuovo progetto sul rapporto tra energia e democrazia. La questione su cui si concentra l’analisi di Vision è la fortissima concentrazione delle risorse energetiche disponibili e la scarsa compatibilità tra la presenza di riserve importanti ed il concetto di democrazia.

 

Pagine totali: 2 [1 2 ]